27
Ott
2011

Strategia Organizzativa Cap. 1

Di Gianluca Gaggioli pubblicato giovedì 27 ottobre 2011 in Risorse infrastruttura e ambiente |

email marketing
Creative Commons License photo credit: Casimusica

Orientare l’organizzazione al Web 3.0

“Non c’è nulla di immutabile, tranne l’esigenza di cambiare”

Il Termine strategia oggi e sempre più usato è di moda, tutti sembrano manager o guru dell’organizzazione aziendale, ma cosa serve per organizzare un azienda?

Sempre più rilevante è possedere una strategia efficace e condivisa al fine di aumentare la propria competitività sul mercato, ma queste strategie in un mondo in continua evoluzione sono poi così necessarie?

“E’ fondamentale che uno scopo non sia mai definito solo in termini di attività e metodologie.
Dovrà sempre essere direttamente correlato a come la nostra vita possa migliorare mediante la sua applicazione…Lo scopo di un sistema deve essere chiaro a tutti all’interno di quel sistema. Deve comprendere piani per il futuro…..Lo scopo, infine, deve essere un giudizio di valore”

La strategia è quello che sempre ritroviamo nella politica della qualità, che portano a definire in maniera penetrante vision e mission aziendali.

“Ma le organizzazioni, si conoscono davvero? Sanno conoscersi e cosa realmente accade all’interno dell’organizzazione”

Punti fermi di una strategia sono generalmente:la definizione di un piano, schemi da seguire intesi come procedure e istruzioni operative e quali obiettivi vogliamo raggiungere.

Accade che poi le strategie manifeste non si realizzino sempre perfettamente, si può quindi parlare che esiste un mix tra strategie volute e strategie emerse in maniera “casuale”, l’ultima deve essere forzatamente tenuta sotto controllo, quando possibile, in quanto con il manifestarsi di strategie volute e ben determinate si darà segno che l’organizzazione ha “pieno” controllo sui processi e azioni che tendono a manifestarsi in azienda, di contro quanto è la parte casuale che tende a prevalere allora è un chiaro e certo segnale che nell’organizzazione vi è una totale perdita di controllo.

“Nell’elaborare una strategia è importante riuscire a vedere le cose che sono ancora distanti come se fossero vicine ed avere una visione distaccata delle cose che, invece, sono più prossime”

Per “strategia” si intende dare direzione, cercare di cambiare il normale corso degli eventi al fine del perseguimento degli obiettivi dichiarati nella politica della qualità, miglioramento continuo ed efficacia del sistema della qualità, determinazione degli sforzi, al fine che le risorse aziendali, comprendano in maniera efficace tutti i processi ed i contenuti in essi riportati.

Una organizzazione definisce in  primis una strategia, poi elabora una struttura che renda immaginabile lo sviluppo dell’impresa secondo le indicazioni definite della strategia coinvolgendo in questo percorso tutte le risorse al fine di determinare meglio direzione e velocità.

Circa la velocità, al fine del raggiungimento degli obiettivi dichiarati facciamo un accurata osservazione allo sviluppo delle tecnologie informatiche questo ha fatto si che all’interno delle organizzazioni si manifestasse una vera e propria rivoluzione di partecipazione digitale, i cambiamenti definiti dalle strategie dell’organizzazione non possono più esimersi dal confrontarsi dal questo bisogno tecnologico che il mercato sta sempre più richiedendo.

“Il problema non è mai come farsi venire in mente qualcosa di nuovo e innovativo ma come eliminare le convinzioni vecchie”

Un piano strategico oggi non potrà non tener di conto delle possibilità che il web oggi offre, questo ovviamente postulerà analisi, riflessioni e metodi per portare l’organizzazione al web.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 27 ottobre 2011 da Gianluca Gaggioli il giovedì, ottobre 27, 2011 alle 06:00 ed appartiene alla categoria Risorse infrastruttura e ambiente. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »