10
Dic
2013

L’innovazione deve sempre essere incoraggiata e gestita

Di Gianluca Gaggioli pubblicato martedì 10 dicembre 2013 in Risorse infrastruttura e ambiente |

Innovation

Innovazione portata dalle  risorse non accade mai per caso. A parte le persone che sono innovatori di professione e dedicano tutta  la loro esistenza alla scoperta di nuove invenzioni, la maggior parte delle risorse aziendali poco si adatterebbero a questa categoria innovazione in questo caso ha un significato totalmente diverso.

L’innovazione nelle organizzazioni  deve essere sviluppata, creata, incoraggiato e sostenuta  altrimenti non accadrà non si manifesterà. Ci sono molte ragioni per questo, ma uno dei motivi principali è che l’innovazione comporta l’assunzione e la gestione di rischi e la maggior parte delle risorse organizzative non avrebbe preso il rischio se non sostenuto e incoraggiato dalla direzione dal management.

La Cultura della organizzazione è la principale spinta al fine che si possa parlare realmente di innovazione.

Ci sono organizzazioni che incoraggiano la creatività, la genialità, nuove idee innovative e fortemente supportate, qui i dipendenti cercano nuovi approcci e si assumono rischi. D’altra parte, ci sono tipi di organizzazioni che praticano al contrario una disciplina con dogmi immutabili, procedure e politiche restrittive una tale non-cultura che non supporta ne crea innovatori.

Ciò che è importante per l’innovazione dei dipendenti e che cosa si dovrebbe fare per creare un’organizzazione innovativa?

Nuove Idee

Le nuove idee devono essere sempre accolte positivamente dal management dell’organizzazione.

Formazione per lo sviluppo di nuovi prodotti e la creazione di nuove soluzioni può essere definita formazione dei dipendenti semplicemente la regolarità.

Le nuove idee devono essere incoraggiate come valida e positiva competitiva per migliorare il business dell’organizzazione e delle risorse stesse.

La formazione pratica

La formazione dovrebbe essere direttamente collegata agli obiettivi organizzativi. Si dovrebbe iniziare con gli obiettivi organizzativi e sviluppare la formazione di idee come un modo per educare le risorse su come ottenere i risultati richiesti anzi migliori delle aspettative del management e di loro stessi andare oltre la cima Over the Top. Collegare sempre la formazione con la strategia dell’organizzazione.

La motivazione delle risorse

Il pensiero tradizionale che il denaro sia una motivazione principale è totalmente sbagliato. Le  risorse devonosentirsi investite a migliorare le loro competenze, conoscenze ed esperienze al fine di una più ampia crescita e aumento di innovazione per l’organizzazione.

Incoraggiare l’assunzione di rischi e di nuove idee.

Innovazione parte strategica della vostra attività di tutti i giorni

L’innovazione deve essere all’ordine del giorno, centrale al vostro business, e le risorse organizzative devono partecipare a sedute di brainstorming, al fine di condividere  nuove idee e nuove esperienze  solo così si vedrà una crescita significativa, innovazione.

Programma di innovazione per le risorse

Sviluppare un piano continuo per aumentare l’ innovazione e formalizzare come un processo strategico per l’organizzazione

Avendo l’organizzazione un ampio e vasto programma di innovazione formale le risorse avranno certe aspettative per potersi sntire utili e motivate, potrete ulteriormente incoraggiare e sostenere la cultura dell’innovazione nel vostro business e premiare chi crea nuove soluzioni per la vostra organizzazione.

Come ogni industria e il mercato diventa sempre più competitivo e globale, e ogni organizzazione è esposta a una forte concorrenza e anuovi concorrenti.

L’innovazione è una forza trainante per la crescita sostenibile di ogni organizzazione.

Solo attraverso lo sviluppo di innovazione il fare business sarà vincente questo per aver trovato  soluzioni più efficienti rispetto ai competitori presenti sul mercato.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
photo by: Celestine Chua
Questo articolo è stato pubblicato martedì 10 dicembre 2013 da Gianluca Gaggioli il martedì, dicembre 10, 2013 alle 10:39 ed appartiene alla categoria Risorse infrastruttura e ambiente. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »