20
Giu
2013

La motivazione delle risorse

Di Gianluca Gaggioli pubblicato giovedì 20 giugno 2013 in Risorse infrastruttura e ambiente |

hr11

La motivazione delle risorse è il livello di energia,   impegno e creatività che le risorse di una organizzazione applicano quotidianamente nello svolgimento delle loro mansioni.

In un periodo storico sempre più competitivo per le organizzazioni di questi ultimi anni, devono trovare il modo per motivare le proprie risorse è diventata una preoccupazione sempre più pressante per i responsabili delle HRe per molti manager.

In effetti, un certo numero di differenti teoremi e metodi di motivazione delle risorse sono venute a svilupparsi, che vanno da incentivi economici al maggiore coinvolgimento e responsabilizzazione.

La motivazione delle risorse a volte può essere particolarmente complesso per le piccole organizzazioni, dove il proprietario spesso ha speso così tanti anni a sviluppare una organizzazione che lui / lei ha contrarietà a delegare le responsabilità e la stessa gestione organizzativa agli altri.

Ma gli imprenditori devono essere illuminati,  consapevoli di tali insidie, ma a causa della  bassa motivazione delle risorse, per le piccole oorganizzazioni possono essere devastanti.

Alcuni dei problemi connessi con i lavoratori demotivati possono essere  declino morale, e diffuso scoraggiamento verso la proprietà o il titolare.

Questi problemi portano a lungo termine a ridurre la produttività, guadagni, e la competitività sul mercato dell’impresa.

 

Le piccole organizzazioni, possono non avere le risorse interne per mettere in atto programmi di motivazione dei dipendenti formali, ma i manager o titolari illuminati possono comunque raggiungere gli stessi principi risultati con ottime deleghe.

Al fine di maggiormente motivare i dipendenti deve agire inerentemente i loro posti di lavoro devono non solo percepire ma essere certi che sono significativi e che i loro contributi sono preziosi per la società e per i dipendenti tutti.

Il piccolo imprenditore deve comunicare lo scopo della società ai dipendenti. Tale comunicazione dovrebbe assumere la forma di Visione e Azione. Inoltre, il piccolo imprenditore deve fissare standard elevati per i dipendenti, ma anche continuare a sostenere i loro sforzi quando gli obiettivi non possono essere raggiunti.

Può anche essere utile aumentare la libertà ai dipendenti, più autonomia e flessibilità portandola al massimo possibile nel modo in cui vengono eseguiti i lavori.

La creatività deve essere incoraggiata.

Infine, il piccolo imprenditore deve prendere provvedimenti per integrare la visione dei dipendenti per l’organizzazione con la propria Visione.

Questo motivare le risorse per contribuire agli obiettivi della piccola organizzazione, così come evitare a prevenire una stagnazione nella sua direzione per il raggiungimento dello scopo.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
photo by: DaveBleasdale
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 20 giugno 2013 da Gianluca Gaggioli il giovedì, giugno 20, 2013 alle 06:33 ed appartiene alla categoria Risorse infrastruttura e ambiente. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »