5
Set
2011

Il potere logora la capacità di ascolto

Di Gianluca Gaggioli pubblicato lunedì 5 settembre 2011 in Risorse infrastruttura e ambiente |

Saluti e premiazioni 11-52-43
Creative Commons License photo credit: lucamascaro
Un articolo pubblicato qualche anno fa su Corriere Salute diceva che
Adam Galinsky, insieme ad un gruppo di ricercatori della New York University e di Stanford, ha carcato di misurare la capacità dei manager di immedesimarsi nei propri interlocutori. Galinsky ha scoperto che i capi ascoltano molto poco e sono poco insensibili ai bisogni altrui.
Il test usato da Galinsky è semplice e spesso lo utilizzo  anche nei miei corsi. Basta scrivere una “E” immaginaria sulla propria fronte. Se la “E” è leggibile dagli altri significa che siamo dei buoni ascoltatori; al contrario siamo concentrati solo su noi stessi.  I manager, purtroppo, rientrano spesso in questa categoria.
La prima parola della Regola benedettina è proprio: “ascolta”. Allo stesso modo, nelle arti marziali l’insegnamento all’ascolto delle proprie energie è fondamentale. Gli antichi samurai affinavano talmente l’ascolto da essere pronti a combattere bendati.
Faccio sempre provare le varie esperienze d’ascolto con test e giochi e ne emerge sempre una grande disattenzione: siamo talmente presi da noi stessi da dimenticarci di ascoltare veramente.
“Penso già alle risposte mentre mi fanno le domande” mi diceva un manager durante un corso.
Non sempre bisogna dare una risposta immediata e spesso le risposte sono già nelle domande, basta ascoltarle.  Se non ascoltiamo le necessità di chi lavora per noi, presto questi collaboratori ci lasceranno cercando miglior fortuna altrove.
Un monaco dell’Abbazia di Praglia mi ha insegnato: “Ascolta molto e con tutto te stesso, parla poco, così eviterai di dire sciocchezze, e quando lo fai fallo sempre col cuore”.

Articolo di: Paolo G. Bianchi, 48 anni  titolare dello Studio Bianchi Strategie d’Impresa srl.
Antropologo, Master in Counseling Breve sia aziendale che personale, Counselor Certificato S.I.A.F www.siafitalia.it e studioso di neuroscienze. Si occupo di qualità della vita e delle organizzazione attraverso strumenti innovativi di sua ideazione, certificati e molto apprezzati nel mondo del counseling e della formazione esperienziale

Blog di Paolo G, Bianchi: Formazionezero

 

 

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 5 settembre 2011 da Gianluca Gaggioli il lunedì, settembre 5, 2011 alle 06:00 ed appartiene alla categoria Risorse infrastruttura e ambiente. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »