16
Ott
2011

Risate con Organizzazione Qualità

Di Gianluca Gaggioli pubblicato domenica 16 ottobre 2011 in Risate in Qualità |

Clown in Venice, Italy
Creative Commons License photo credit: iz4aks

Un Grande manager soffre di insonnia.

Fa il solito giro di medici, prova di tutto: pillole, tisane, rimedi omeopatici, ma niente da fare.

Finchè l’ennesimo dottore non gli consiglia il vecchio metodo di contare le pecore che saltano lo steccato.

Dopo qualche giorno il manager  torna dal medico che gli chiede se le pecore stiano funzionando.

“In effetti” dice il manager”qualche risultato l’ho avuto.

Alla decima pecora comincio a sbadigliare, alla ventesima mi si chiudono gli occhi da soli…

…ma alla trentesima le pecore entrano in sciopero per l’orario più corto e lo steccato più basso.”

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo articolo è stato pubblicato domenica 16 ottobre 2011 da Gianluca Gaggioli il domenica, ottobre 16, 2011 alle 06:55 ed appartiene alla categoria Risate in Qualità. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »