20
Nov
2011

Risate con Organizzazione Qualità

Di Gianluca Gaggioli pubblicato domenica 20 novembre 2011 in Risate in Qualità |

Big Bad Bill His Bad Old  Self
Creative Commons License photo credit: Craig B. Griffin

I dirigenti della grande fabbrica, che ha sede sulla via verso il centro, consideravano Toni come l’ultimo dei dipendenti.  Erano stati costretti ad assumerlo a causa delle raccomandazioni di certi politici.    Per una subdola forma di vendetta lo avevano relegato ai compiti più umili ed ingrati.   Tutti i dipendenti lo conoscevano e gli volevano bene e lui era sempre disponibile a “tacàr botòn” con tutti.   Avvenne un giorno che venisse in visita alla fabbrica una delegazione da Roma.   Tutto preparato a puntino, dirigenti in doppiopetto e sorridenti, impiegati elegantissimi, tutti gli operai schierati al passaggio dei papaveri romani.  La commissione ad un tratto si scompone, e con una serie di “Oh! Ciao! Antonio!” si avvia verso la folla degli operai dove si trovava Toni.   Dirigenti capi e sottocapi imbarazzatissimi cercano di attirare l’attenzione per proseguire il programma ufficiale e la cosa finisce lì.   Ma dopo qualche tempo, a seguito degli accordi con una nota casa automobilistica americana, viene in visita il presidente degli Stati Uniti in persona.   I dirigenti dell’azienda non sanno come accogliere degnamente Clinton, vogliono fare buona impressione, certi che la cosa avrà risvolti nelle trattative commerciali.   Un sottocapo avanza timidamente la proposta: “Perchè non chiamate Toni, lui sa sicuramente come trattare anche con Clinton.”    I dirigenti non vogliono saperne di chiamare l’odiato per un compito così delicato ma, alla fine, sono costretti perché nessuno se la sente di dare il benvenuto a Clinton.   Il giorno fatidico,  Toni è davanti all’ingresso della fabbrica attorniato da tutto lo staff dirigenziale, il traffico sulla statale è bloccato, in cielo volteggiano gli elicotteri della sicurezza, arriva la limousine nera, si ferma, in quattro corrono ad aprire la portiera, esce Clinton sorridente, si guarda in torno ed esclama: “Tony!”  Allarga le braccia e corre verso Toni.    Tutti, dal presidente all’ultimo sottocapo trasecolano.   La visita procede splendidamente con ottimi risultati.    Da quel giorno la vita di Toni è un po’ cambiata, ma la svolta decisiva è venuta quest’anno, al giubileo aziendale, quando il presidente mega direttore è svenuto nella sala delle udienze in Vaticano.   Il papa in persona ha chiamato Toni!!!!!
Ma il Capo non ha retto più quando si è voltato, c’erano due cinesi che dicevano: “Chi essele quello vestito di bianco vicino a Toni?????”

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo articolo è stato pubblicato domenica 20 novembre 2011 da Gianluca Gaggioli il domenica, novembre 20, 2011 alle 08:00 ed appartiene alla categoria Risate in Qualità. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »