10
Ott
2013

Perché è necessario monitorare il vostro Brand

Di Gianluca Gaggioli pubblicato giovedì 10 ottobre 2013 in Prodotto pianificazione e progetti |

REBEL SELL 2008

Ogni decisione per intraprendere nuovi modelli di business richiede sempre un elevato grado di ricerche online

Responsabili degli acquisti avranno sempre la necessità di  ricercare nuovi potenziali fornitori partner, idem pe nuovi investitori utilizzano medesimi canali per lo sviluppo di nuovi business; i consumatori poi, anch’essi navigano online per trovare eventuali alternative e confrontare i vari prodotti, servizi, marchi e offerte.

Le informazioni che trovano faranno la differenza tra la predilezione di una marca piuttosto che un altro o di una organizzazione piuttosto che un altra.

Piccoli tasselli di informazione hanno un enorme impatto sulle prospettive per nuovi clienti.

Pensate a come si fanno le decisioni di acquisto più recenti quando avete comprato qualcosa online o offline. A meno che non si trattava di un acquisto d’impulso nel tuo quartiere, è probabile che hai fatto un certo tipo di ricerca se si è consapevoli o meno.

Le organizzazioni di tutte le dimensioni e tipologie devono essere coinvolte a ciò che viene detto sul web di loro, sui loro prodotti, brand, eventi, esperienze, servizio clienti, ecc.

Ci sono molte strategie e tattiche che le organizzazioni possono utilizzare per gestire le loro strategie di brand  reputation; le organizzazioni hanno bisogno di essere proattive e hanno il dovere di rispondere ovunque la reputazione appaiono online.

Mentre ci sono molteplici approcci e pe le attività dei brand manager, responsabili marketing  e  per gli imprenditori imprenditori  il primo passo sarà il  passo comunque essere l’ascolto.

Ma quale tipo di ascolto prediligere?

Marca

Menzioni

Prodotto menzioni

Azienda  organizzazione

Attenzione all’ecologia del barnd

CEO  e appartenenti al Board

E ‘importante avere un processo continuo di controllo sull’attività di monitoraggio, perché avere un processo “part-time” di monitoraggio non funziona e dimostra scarsa attenzione verso l’esterno.

Ma come cercare se si parla di Voi su web

Questa è una domanda importante: Per la vostra organizzazione ci sono alcuni canali specifici di settore online in cui il mercato di riferimento si impegna, a parlare di esperienze, porre domande, condividere informare.

D’altra parte ci sono anche milioni di piattaforme online e canali media come canali di social media, notizie, RSS, forum, gruppi di discussione, comunicati stampa, rapporti di siti di consumo e indipendentemente dal tipo di attività e industria,  tuo nome potrà comparire in qualsiasi momento.

Ma come tenere sotto controllo migliaia di piattaforme contemporaneamente senza perdite di tempo colossali o costi da agenzia spaziale?

Per fortuna ci sono strumenti e servizi che si possono e si devono usare per prendersi cura del mercato ed  ascoltarlo, monitorarlo con successo e a costi contenuti

Qual è il modo migliore per monitorare la tua organizzazione e dove viene menzionata?

Ci sono molti modi diversi per monitorare il vostro brand sul web  senza sprecare tempo e denaro i servizi costosi non ti servono: Google Alert, Social Mention e Topsy; anche Twitter non è da sottovalutarsi

Google Alert è il servizio più antico, che consente di specificare la vostra parola chiave e riceverai un’email con tutte le interrogazioni che nella giornata sono state svolte per una determinata parola chiave.La debolezza per di quesa indagine sta nel fatto che per esempio non si è in grado di vedere se le tue ultime ricerche provengono da LinkedIn, Twitter o Facebook

Topsy e Social  Mention  ti consentono invece di  cercare una parola chiave nei social media.

In sintesi, tracciare e monitorare la vostra organizzazione è un processo complesso che richiede costante attenzione e comprende l’analisi di milioni di fonti online dove la vostra organizzazione può essere citata quotidianamente.

Diventa fondamentale per ogni organizzare il sistema di monitoraggio in un modo che non richiede ore di navigazione online e che non costi quanto un intero programma spaziale.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo articolo è stato pubblicato giovedì 10 ottobre 2013 da Gianluca Gaggioli il giovedì, ottobre 10, 2013 alle 09:06 ed appartiene alla categoria Prodotto pianificazione e progetti. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »