23
Set
2013

Organizzazione e Outsourcing pro e contro

Di Gianluca Gaggioli pubblicato lunedì 23 settembre 2013 in Prodotto pianificazione e progetti |

Euro Notes and Piggy Bank

Ogni organizzazione, indipendentemente dalle dimensioni e settore industriale possono decidere di esternalizzazione alcuni processi di business:  quali servizi software, fabbricazione, distribuzione, fornitura, call center, ecc

Qualsiasi attività di processo del  vostro modello di business possono essere esternalizzate – tuttavia questa  decisione deve essere attentamente ponderata le attività, i processi e reparti che sono importanti per il successo dell’organizzazione

quelli che creano vantaggio competitivo e che sono strategici per l’organizzazione  dovranno essere tenuti in casa.

Outsourcing Pro

Le organizzazioni decidono di esternalizzare una parte delle proprie attività e dei processi per i seguenti motivi principali:

Riduzione d ei costi di produzione e costi operativi (stimare i che termini ci si asppeta take riduzione e sottoporre a verifica)

Acquisire migliori capacità (il nostro partner di outsourcing ha una migliore  esperienza al fine di migliorare la qualità dei nostri prodotti e servizi)

Le risorse non sono disponibili all’interno dell’organizzazione per la realizzazione dell’obiettivo( dobbiamo esternalizzare alcuni processi  in quanto non siamo in grado di eseguirli internamente)

Miglioramento dei tempo di commercializzazione (in outsourcing questo processo può  essere  migliorato il time to market e la reattività nella distribuzione verso il cliente questo aiuterà a creare una migliore posizione competitiva sul mercato).

Outsourcing Contro

A volte l’outsourcing può rivelarsi un disastro a causa dei seguenti motivi:

Qualità che tende alla sofferenza (visto che la fabbricazione in outsourcing il livello di qualità dei nostri prodotti tende alla sofferenza comportando una perdita di  alcuni clienti e danneggiando marchio reputazione)

Aumento dei  costi con questo processo di cambiamento (non siamo stati in grado di immaginare tutti i costi nel passaggio dei nostri processi  al fornitore di outsourcing molti costi imprevedibili e/o  nascosti si sono palesati)

Mancanza di controllo sui processi di business  (controllo  e gestione della produttività e della qualità in tempo reale)

Problemi di comunicazione con l’organizzazione che gestisce l’outsourcing (comunicazione difficile a causa delle differenze di fuso orario, trasferte  costose, incomprensioni  dovute alla  lingua o cultura)

Outsourcing può essere molto utile, ma può anche esporre a notevoli rischi  le organizzazioni.

Le decisioni di esternalizzazione processi richiedono l’esecuzione di un’attenta analisi degli  scenari ipotetici al fine di minimizzare rischi. Ciò che funziona per una organizzazione può essere un fallimento per un altra.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
photo by: Images_of_Money
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 23 settembre 2013 da Gianluca Gaggioli il lunedì, settembre 23, 2013 alle 08:13 ed appartiene alla categoria Prodotto pianificazione e progetti. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »