5
Dic
2012

Obiettivi significativi e loro perseguimento

Di Gianluca Gaggioli pubblicato mercoledì 5 dicembre 2012 in Prodotto pianificazione e progetti |

In termini generali ritengo che tutti quanti siamo in grado di perseguire degli obiettivi, i nostri sogni  e di poterli raggiungere, il perseguimento di “sogni” significativi.

important it is to have clear goals

Fondamentale è darsi  dei traguardi da raggiungersi nel breve, medio, lungo termine

“Il risultato non dipende che in minima parte dalle tue doti tecniche. Quello che conta è il tuo modo di pensare, il segreto sta nella tua capacità di porti un traguardo, un obiettivo sul quale investire tutto te stesso.” B. Borg

Definendo obiettivi a breve termine tutti quegli obiettivi che si intendono realizzarsi entro sei mesi, obiettivi a medio termine tutti quegli obiettivi che si intendono realizzarsi entro un anno e obiettivi a lungo termine  tutti gli altri obiettivi che necessitano di oltre un anno di tempo per la loro realizzazione.

“Scegli un COMPITO, un OBIETTIVO, un traguardo che vuoi raggiungere e che fino a ora hai rimandato, e MUOVI IL PRIMO PASSO verso il suo raggiungimento. A volte, per mettersi in moto, basta FARE UN ELENCO DELLE AZIONI NECESSARIE a ottenere un dato risultato. Dopodichè non devi far altro che metterti in marcia, lista alla mano, ponendo un piede dietro l’altro. Resterai stupito dalle distanze che si riescono a coprire UN PASSO ALLA VOLTA!” Brian Tracy

Gli obiettivi devono possedere le seguenti caratteristiche: significativi,  stimolanti, definiti, e non devono appartenere alla sfera dell’utopie ma devono poter essere raggiungibili, ardui ma non inaccessibili.

“Come raggiungere un traguardo? Senza fretta ma senza sosta.” Johann Wolfgang Goethe

Questi obiettivi devono poi possedere la caratteristica di poter essere migliorati gradualmente, a piccoli passi il miglioramento della performance conta più del successo finale.

“Il viaggio verso l’eccellenza è un viaggio che non finisce mai. Alcune persone, però, non muovono mai il primo passo per iniziarlo” H.James Harrington.

Diventa primario prima di iniziare ogni percorso  avere un Gantt mentale una programmazione definità di quello che si vuole raggiungere, ordinare il percorso in più traguardi intermedi; precedenze, durata e metodi.

“Lo spreco di tempo differisce dallo spreco di materiale perché non c’è alcuna possibilità di recuperarlo….il tempo sprecato non giace sul pavimento come il materiale” Henry Ford

Ma per il perseguimento degli obiettivi realmente siamo disposti  a sacrificarci? A cosa dobbiamo rinunciare e quanto questo ci costa? Siamo realmente disposti a sacrificarci e a fare queste rinunce?

“Andate a parlare di sacrifici a chi scende in miniera o a chi tutte le mattine si alza dal letto pensando che fuori dalla porta lo attende la catena di montaggio. Io sono fortunato, io gioco, non mi sacrifico.”  (Jason Leonard pilone della naz. Inglese

Bisogna sempre ricordarsi di mantenere alto il livello di controllo su le attività che si stanno svolgendo per il perseguimento degli obiettivi al fine di poter riconoscere quando vi sia uno scostamento da quanto pianificato e son sia il caso di rivedere la pianificazione/progettazione (aggiornamento del Gantt).

“Sono i buoni piani a dare forma alle decisioni migliori. Ecco perché una buona pianificazione aiuta i sogni a divenire realtà” Lester R. Bittel

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
photo by: tinney
Questo articolo è stato pubblicato mercoledì 5 dicembre 2012 da Gianluca Gaggioli il mercoledì, dicembre 5, 2012 alle 08:00 ed appartiene alla categoria Prodotto pianificazione e progetti. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »