7
Ott
2013

Ozono sanzioni inerenti la violazione della normativa Dlgs 108/2013 (Ce) n. 1005/2009

Di Gianluca Gaggioli pubblicato lunedì 7 ottobre 2013 in Breaking News Ultim'ora |

O3 - OZÔNIO

Il Dlgs 108/2013 a cui fa riferimento il regolamento (Ce) n. 1005/2009 del Parlamento europeo reca la disciplina sanzionatoria, sulle sostanze che riducono lo strato di ozono, e successive modificazioni. 

Il Dlgs 13 settembre 2013, n. 108, viene recepito con ritardo sui tempi stabiliti dall’Ue superiore ai due anni (il termine è scaduto il 30 giugno 2011)

All’articolo 5, comma 2, stabilisce l’eliminazione entro il 12 aprile 2014 (sei mesi dalla data di entrata in vigore del Dlgs) dei sistemi di protezione antincendio contenenti sostanze nocive, la mancata applicazione  può costare l’arresto fino a un anno e l’ammenda fino a 100mila euro.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
photo by: jonycunha
Questo articolo è stato pubblicato lunedì 7 ottobre 2013 da Gianluca Gaggioli il lunedì, ottobre 7, 2013 alle 13:42 ed appartiene alla categoria Breaking News Ultim'ora. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »