8
Nov
2011

Stakeholder

Di Gianluca Gaggioli pubblicato martedì 8 novembre 2011 in Misurazione analisi e miglioramento |

iphone-or-ipad-user-interface
Creative Commons License photo credit: Ramotionblog

In ogni progetto che abbia una particolare rilevanza per una organizzazione esistono diversi stakeholder.

Queste “figure” che a prima vista forse anche per la parola stessa risultano avvolte nella nebbia, appaio meno vaporose se iniziamo proprio dai progetti.

Gli stakeholder sono tutte quelle risorse che gravitano in una organizzazione che partecipano attivamente nel progetto o che ne partecipino in maniera indiretta pur avendo intressi nella realizzazione del progetto stesso.

Elenchiamo alcuni tipi ti “stakeholder”, portata tori di interessi:

Investitori

Utilizzatori dei risultati provenienti dal progetto 

Risorse aziendali coloro che portano il Valore aggiunto nella realizzazione del progetto attraverso  abilità, esperienza, genialità, manodopera, ricevendone un beneficio in termini economici 

Fornitori che a seconda della loro partecipazione alla realizzazione del progetto in termini di prodotti/servizi offerti arrivano insieme al “loro” cliente a vedere laluce del prodotto finale 

Proprietà, Dirigenti e Manager che al termine della realizzazione del progetto allocheranno le risorse svincolate al fine della realizzazione di nuove “Visioni” 

Clienti finali coloro che saranno i “giudici” del progetto giunto al termine 

Tra stakeholder vi deve essere un reciproco scambio in una logica Win to Win, scambio di valori e condivisione di Visioni, in sintesi uno scambio di valori tra organizzazione e stakeholder

“Ciò che dobbiamo davvero imparare è che dobbiamo tutti lavorare all’interno di un sistema. Ecco perché dico che tutti, ogni persona, ogni team, ogni divisione, ogni reparto, ogni componente non deve esistere per trarre un qualche vantaggio individuale o per competere con gli altri ma solo per contribuire all’intero sistema in un’ottica win-win”

In sintesi ruotano attorno all’organizzazione: clienti, investitori, risorse aziendali, fornitori e comunità che contribuiranno attrverso una attenta metodologia di rilevazione ed analisi dei dati alla così detta “satisfaction driver” soddisfazione del cliente al fine di una sua sempre più convinta fidelizzazione. 

“Esiste solo un capo supremo: il cliente. Il cliente può licenziare tutti nell’azienda, dal presidente in giù, semplicemente spendendo i suoi soldi da un’altra parte”
Sam Walton

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Questo articolo è stato pubblicato martedì 8 novembre 2011 da Gianluca Gaggioli il martedì, novembre 8, 2011 alle 06:30 ed appartiene alla categoria Misurazione analisi e miglioramento. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »