17
Mag
2013

Product Life Cycle and Cycle Management

Di Gianluca Gaggioli pubblicato venerdì 17 maggio 2013 in Misurazione analisi e miglioramento |

social crm iceberg

“La vita del prodotto” è legata alla vita di un nuovo prodotto o servizio sul mercato. Esso descrive l’intera vita dall’offerta dallo sviluppo del prodotto alla vendita e commercializzazione del prodotto e di tutte quelle  attività fino alla fine del prodotto e suo smaltimento.

Ogni fase del ciclo vita del prodotto richiede diverse strategie di marketing distinte, al fine di massimizzare le prestazioni del prodotto o/servizio per tutta la durata della  sua vita. Ogni fase del ciclo di vita del prodotto è diverso:  gli obiettivi, le esigenze dei clienti, la concorrenza, ecc, sono tutte diverse e cambiano da una fase all’altra del prodotto/servizio erogato.

IL ciclo vita del prodotto si sviluppa in steps, in fasi di gestione e richiede diverse competenze di management, metodi e strategie di marketing di processo  e tattiche. Ogni prodotto/ servizio ha il suo ciclo vita  in quanto i prodotti ei servizi hanno vita presumibilmente certa, passano attraverso diverse momenti e di conseguenza richiedono una management diverso in termini di varie funzioni di gestione come la finanza, vendite, marketing, ingegneria, gli investimenti, progettazione del prodotto, innovazione del prodotto, fabbricazione, risorse umane, ecc.

Le quattro fasi tipiche di vita dei prodotti sono:

Vita del Prodotto fase del ciclo distribuzione

Durante la fase di distribuzione del prodotto/servizio i costi sono il più importante  e il più rischioso. La maggior parte dei prodotti/servizi non riescono a superare  questa  fase del ciclo di vita del prodotto, che è fondamentale per il successo del prodotto/servizi o in fase di distribuzione. Differenti strategie e le tattiche devono essere utilizzati per garantire una gestione prodotto di affermazione per il massimo delle vendite e delle prestazioni di immagine. Allo stesso tempo la crescita dei ricavi è veramente lenta quanto il prodotto e il servizio sono nuovi per il mercato. La cosa buona è che in queste  fasi non vi è una scarsa o nulla concorrenza, quindi se l’organizzazione esegue questa fase con successo il fatturato tornerà a incrementarsi rapidamente. Questa è la fase di creazione della domanda e dato che il prodotto è nuovo per i clienti del mercato hanno bisogno di conoscere i vantaggi del prodotto/servizio  attraverso la promozione e la pubblicità.

Vita del Prodotto fase del ciclo di sviluppo

Una volta che la fase di distribuzione è stata eseguita con successo la fase successiva inizia ……. la fase di crescita. I ricavi crescono in modo più aggressivo in questa fase e anche il profitto, in quanto l’organizzazione è più efficiente nella  realizzazione e nella distribuzione; migliorano. I costi di produzione e di distribuzione la società è più esperto nella distribuzione e commercializzazione del prodotto. A causa della crescita delle vendite la concorrenza comincia ad apparire con le nuove organizzazioni  che cercano di strappare  quote di mercato con il nuovo prodotto.

Vita del Prodotto fase del ciclo di maturità

Dopo la fase di crescita a causa di una forte concorrenza i prezzi dovrebbero  diminuire sensibilmente. I prodotti e servizi diventano  simili sono ora offerti anche  dalla concorrenza ed è sempre più difficile distinguerli. Di conseguenza i profitti calano.

Vita del Prodotto fase del ciclo declino

Durante la fase di declino del prodotto la redditività diminuisce. La domanda del prodotto può scendere a causa di nuove offerte nel mercato. Molti concorrenti non saranno più efficienti a commercializzare più il prodotto. Dal momento che i prezzi ei profitti saranno in  discesa libero, solo i concorrenti con una forte produzione e commercializzazione  efficiente saranno in grado di creare profitto. A questo punto il nuovo prodotto diventa prodotto standard che potrà  essere distribuito da diverse aziende.

L'autore: Gianluca Gaggioli

Gianluca Gaggioli: coniugato, con tre figli tutti nati a breve distanza, non si sa come trovi anche il tempo di "dilettarsi" sulle tematiche di qualità e management. Rail Strategist - Rail Fire Fighting - da oltre quindici anni lavora nel ambito ferroviario e medicale nel ruolo di "Assicurazione Qualità e dei Sistemi per la Gestione della Qualità". Competenze specifiche: Gestione della Qualità Secondo le Normative EN ISO 9001, EN ISO 14001, BS 18001, COCS 30.5/DT Trenitalia, Schemes Entities in Charge of Maintenance (ECM), ISO 31000, SGSL, OT24, MOG, EN ISO 13485, IRIS (International Railway Industry Standard), Six Sigma, Kaizen, Auditor Sistemi Qualità Certificato 19011 1a / 2a Parte (Audit interni e fornitori) e Abilitazione Formatore RSPP ASPP, dal 2008 attività di consulenza aziendale in materia di Sicurezza sul Lavoro; DVR, POS, DUVRI, Progettazione piani per la sicurezza (organizzazione e gestione corsi lavoratori); da Giugno 2011 Editor in Chief di Organizzazione Qualità. .

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
photo by: Sean MacEntee
Questo articolo è stato pubblicato venerdì 17 maggio 2013 da Gianluca Gaggioli il venerdì, maggio 17, 2013 alle 06:33 ed appartiene alla categoria Misurazione analisi e miglioramento. Puoi seguire i commenti a questo articolo attraverso i feed RSS 2.0. Lascia un commento!

 

Lascia un commento

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Vai su »